Sughi

Barilla Sughi
DAL CAMPO ALLA TAVOLA
Esplora la filiera produttiva
Materie prime
Materie prime
La qualità delle materie prime

100% dei fornitori di materie prime e confezioni sono selezionati per qualità e sicurezza alimentare.

POMODORO

Barilla acquista circa 63.000 tonnellate di pomodoro ogni anno. L’84% del pomodoro italiano usato da Barilla è certificato secondo lo standard di agricoltura sostenibile Global G.A.P.

1 studio in collaborazione con l’Università UC Davis in California per misurare i miglioramenti dei consumi idrici e delle emissioni di CO2 in fase di coltivazione e processo degli ultimi 10 anni e sviluppare ulteriori piani di miglioramento.

BASILICO

Oltre 3.000 tonnellate all’anno: 100% da produttori selezionati.

Per il Pesto alla Genovese, il basilico di stagione viene raccolto all’alba e dopo poche ore lavorato a pochi chilometri di distanza nello stabilimento di Rubbiano, Parma.

CARNE

100% capi di bestiame tracciati.

Barilla chiede che gli standard per il Benessere Animale siano garantiti dai fornitori, inserendo clausole specifiche nei contratti di acquisto. 1 Linea Guida sul Benessere Animale sviluppata, che riguarda il 100% degli acquisti di carne suina e bovina.

Ricerca e sviluppo
Ricerca e sviluppo
ATTENZIONE AL BENESSERE

In linea con le sue Linee Guida Nutrizionali, Barilla presta la massima attenzione al profilo nutrizionale dei suoi prodotti, migliorando continuamente le ricette: nel 2017 sono stati rivisti i contenuti di sale e/o zucchero di 12 sughi.

CONTROLLI DI QUALITÀ

Più di 126.000 controlli effettuati nel 2017 di cui 10.000 su materie prime in arrivo allo stabilimento, 114.000 su processo e prodotto, oltre 2.000 sugli imballi e sono stati condotti 200 audit di verifica dei fornitori.

TECNOLOGIE

Grazie al MES, Manufacturing Execution System, Barilla controlla elettronicamente tutte le fasi del processo di realizzazione dei sughi.

Produzione
Produzione
RUBBIANO

I due terzi della produzione Barilla di sughi e oltre il 98% dei pesti avviene nello stabilimento di Rubbiano, vicino a Parma: grazie a importanti investimenti, nei prossimi 8 mesi diventerà il più grande sughificio europeo.

RISORSE NATURALI

Barilla ha ridotto l’utilizzo di risorse idriche del 15% e le emissioni di CO2 del 49% per ogni tonnellata di sughi e pesti dal 2013.

RIFIUTI E CONFEZIONI

Il 92% dei rifiuti prodotti in stabilimento viene destinato al riciclo e il 100% dei vasetti e delle capsule utilizzate sono riciclabili.

Logistica e Vendita
Logistica e Vendita
TRASPORTO PRODOTTI

6.300 test effettuati ogni anno da Barilla per verificare il livello di igiene pulizia dei carichi in partenza dai siti produttivi di Rubbiano e Casalasco, e altrettanti in arrivo alla prima struttura logistica di destinazione.

MODALITA’ DI TRASPORTO

Nel 2017, 3 nuovi trattori stradali alimentati da gas metano liquido si sono aggiunti alla flotta veicolare, consentendo una riduzione delle emissioni di ossido di azoto del 70% e del 99% di quello di particolato.

Comunicazione
Comunicazione
LA DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO

4 Dichiarazioni Ambientali relative a sughi e pesti Barilla, documenti pubblici e verificati che illustrano le prestazioni ambientali dei prodotti, disponibili su www.environdec.com

GUARDATUSTESSO

1 nuova piattaforma digitale di comunicazione che illustra tutta la filiera produttiva di pasta e sughi, dalla selezione delle materie prime alla tavola.

Consumo
Consumo
ATTENTI ALLE ESIGENZE DI TUTTI

Nel 2017 sono nati i sughi 100% vegetali, senza ingredienti di origine animale e senza lattosio, per rispondere alle nuove esigenze dei consumatori.

Barilla rispetta il più possibile le esigenze di culture e fedi religiose: molti nostri sughi hanno ricevuto le certificazioni Kosher e Halal.