Coinvolgimento degli Stakeholder

L’attenzione che Barilla rivolge ai propri stakeholder è parte fondamentale del modo di fare impresa del Gruppo.

Con ogni stakeholder Barilla intrattiene un rapporto basato sui principi di assoluta correttezza, collaborazione, lealtà e rispetto reciproco.

Attraverso il continuo confronto con chi è coinvolto nelle attività del Gruppo, Barilla cerca di offrire risposte adeguate alle aspettative delle persone, misurando così l’effettiva capacità di generare valore per il più ampio numero possibile di interlocutori. Punto di partenza essenziale per promuovere un confronto inclusivo ed efficace è il riconoscimento della pluralità di interessi e gruppi verso cui Barilla è responsabile.

Persone Barilla
Persone Barilla

Personale di tutte le funzioni e ruoli, neoassunti e collaboratori prossimi al pensionamento, persone con disabilità, personale LGBTI, rappresentanti e organizzazioni sindacali fra cui a livello europeo l’EFFAT, circoli e realtà associative per il personale.

Azionisti e finanziatori
Azionisti e finanziatori

Soci che possiedono azioni della Società e soggetti che finanziano lo sviluppo del Gruppo attraverso il prestito di capitali.

Clienti
Clienti

Distribuzione moderna, distribuzione tradizionale, nuovi canali di distribuzione, ristorazione commerciale e collettiva.

Consumatori
Consumatori

Bambini, adulti, anziani, persone con esigenze nutrizionali specifiche dovute a motivi di salute, fattori religiosi o motivazioni etico-culturali.

Fornitori
Fornitori

Fornitori di materie prime, in particolare imprenditori agricoli e consorzi agrari, fornitori di imballaggi, copacker, fornitori di beni e servizi funzionali alla produzione (es. utilities, impianti, servizi di manutenzione) e alla distribuzione dei prodotti (es. agenti di vendita, agenzie di advertising e comunicazione, media buying), fornitori di servizi professionali.

Comunità locali
Comunità locali

Autorità e Amministrazioni locali, scuole, cittadini e società civile dove Barilla è presente con i suoi stabilimenti produttivi e uffici o dove sono localizzati i fornitori del Gruppo; beneficiari delle attività filantropiche.

Organizzazioni non profit
Organizzazioni non profit

Organizzazioni non governative impegnate nella gestione delle grandi crisi ed emergenze globali, associazioni ambientaliste, associazioni che si impegnano per la riduzione degli sprechi alimentari e il sostegno agli indigenti.

Istituzioni nazionali e internazionali
Istituzioni nazionali e internazionali

Parlamenti, Ministeri e Autorità che – a livello nazionale e internazionale – regolano le attività agricole e produttive, vigilano sulla sicurezza alimentare, sulla salute pubblica e sulla tutela ambientale, promuovono la ricerca e l’educazione o gestiscono le grandi emergenze globali, fra cui la Commissione Europea, il Parlamento Europeo, l’EFSA, la FAO, l’UNICEF, l’UNHCR e l’ONU.

Comunità scientifica
Comunità scientifica

Società scientifiche di nutrizione e alimentazione, associazioni mediche, università, fondazioni scientifiche e centri di ricerca impegnati nello sviluppo di sistemi agroalimentari più sostenibili.

Media
Media

Social network, blog e siti internet di informazione digitale, stampa e televisioni a livello locale, nazionale e internazionale, stampa specializzata trade e nel settore alimentare.

Associazioni di categoria
Associazioni di categoria

Associazioni di categoria dell’industria alimentare e delle grandi marche fra cui a livello italiano AIIPA, AIDEPI, ITALMOPA, CENTROMARCA, IBC e a livello internazionale UNAFPA e IPO, CAOBISCO, SEMOULIERS, AIM, ECR EUROPE; associazioni dei produttori agricoli e associazioni interprofessionali, associazioni datoriali e organizzazioni che riuniscono le società per azioni – in particolare ASSONIME, comitati professionali, associazioni del settore logistico e della comunicazione commerciale – in particolare l’UPA.

Concorrenti
Concorrenti

Concorrenti diretti di categoria (pasta, prodotti da forno, sughi), concorrenti diretti industria alimentare, concorrenti indiretti.

Il dialogo con i nostri stakeholder

Barilla organizza ogni anno il Barilla Insieme Day, una giornata in cui azienda e stakeholder hanno la possibilità di incontrarsi in un momento di dialogo, attraverso il quale comprendere le sfide più urgenti del settore agroalimentare,  valutare il percorso di sostenibilità del Gruppo e promuovere nuove collaborazioni.

La nona edizione del “Barilla Insieme Day” si è svolta nel settembre 2017 a Chicago e il Gruppo è già al lavoro per organizzare la decima edizione dell’evento, prevista a Singapore l’11 giugno 2018.

Nel corso di due giorni il Barilla Insieme Day di Chicago ha coinvolto circa 40 stakeholder selezionati, rappresentanti di diverse organizzazioni con cui si relaziona il Gruppo negli Stati Uniti. L’evento ha visto la partecipazione attiva di esponenti del mondo accademico, ricercatori, rappresentanti delle organizzazioni internazionali per il sostegno allo sviluppo, partner commerciali del sistema della distribuzione moderna e della filiera di fornitura e rappresentanti di tavoli di coordinamento che riuniscono le grandi imprese impegnate nell’affermazione di modelli di business più sostenibili.

Il Barilla Insieme Day è stata dunque l’occasione per affrontare i temi legate all’incremento della popolazione mondiale e alle criticità che questo cambiamento comporta per il sistema agroalimentare globale, in termini di nutrizione e sicurezza alimentare, accesso al cibo e trasparenza delle filiere, valutando congiuntamente soluzioni innovative.

Nel corso dell’evento è stato inoltre possibile raccogliere diversi suggerimenti su cui gli stakeholder invitano Barilla a investire, tra cui:

BUONO PER TE

  • Guidare la diffusione di stili alimentari corretti
  • Promuovere la trasparenza delle informazioni riguardo ai prodotti
  • Supportare l’educazione alimentare, in particolare quella dei più giovani
  • Supportare maggiormente le comunità svantaggiate, con particolare riferimento agli Stati Uniti

BUONO PER IL PIANETA

  • Ridurre lo spreco alimentare
  • Promuovere la diffusione di pratiche agricole sostenibili
  • Incoraggiare la transizione alla coltivazione di prodotti organici
  • Migliorare la tracciabilità dell’origine delle materie prime
  • Sostenere una filiera inclusiva che rispetta i lavoratori
  • Sostenere uno sviluppo di filiere agricole che coinvolgano giovani agricoltori
  • Supportare lo sviluppo dell’economia agricola locale

Barilla ha tenuto conto di questi temi sia nella propria analisi di materialità, sia nello sviluppo della nuova missione e strategia del Gruppo