102-11102-15 |

Gestione dei rischi

Barilla adotta un modello di gestione integrata dei rischi (Enterprise Risk Management, ERM) che richiede la cooperazione di tutte le unità organizzative aziendali.  

L’obiettivo di tale modello è rivolto a garantire una mappatura a 360 gradi dei rischi a cui l’azienda è esposta, misurandoli e classificandoli con metriche comuni finalizzate alla loro prioritizzazione, e ad assicurare la loro gestione e monitoraggio, in condivisione con il top management.

Il modello di Barilla prevede che, a ogni area aziendale per la quale sia stato identificato un rischio, venga associato un responsabile (risk owner) a cui viene affidata la supervisione e gestione del rischio stesso. I rischi individuati sono inseriti all’interno di un database specifico, il Registro dei Rischi, che è oggetto di aggiornamento.

Sulla base delle attività svolte di identificazione e classificazione dei rischi e del livello di propensione al rischio del Gruppo, Barilla definisce puntuali piani di mitigazione e gestione dei rischi, sottoposti a monitoraggio periodico. Tale attività di controllo consente all’azienda di valutare l’efficacia dei piani d’azione stessi e l’adeguatezza dei livelli di presidio sui rischi mappati. Inoltre, al fine di monitorare le esposizioni più critiche e l’implementazione delle misure di contenimento pianificate, un aggiornamento del profilo di rischio è presentato periodicamente ai vertici aziendali.

Per quanto attiene in particolare i rischi riguardanti l’area Information Technology, il Gruppo è dotato di un servizio di disaster recovery e, dal momento che la Cyber Security rappresenta un punto di attenzione particolare per l’azienda, ogni anno Barilla effettua diversi investimenti in progetti specifici di miglioramento della sicurezza informatica ed effettua attività di vulnerability assessment.

IL PROGETTO DI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT

Nel corso del 2017 il Gruppo Barilla ha avviato un progetto triennale volto al perfezionamento del sistema di risk management dell’azienda, partendo da una revisione del modello di governance dei rischi e della metodologia di risk assessment.



Inoltre è stata condotta un’attività di analisi dei rischi, con il coinvolgimento del top management aziendale, volta a identificare i principali rischi di carattere finanziario e non finanziario con potenziali impatti sul business di Barilla.

In particolar modo l’analisi condotta ha portato all’identificazione di potenziali rischi riconducibili alla missione del Gruppo “Buono per Te, Buono per il Pianeta”, nei seguenti ambiti:

  • rischi connessi alla nutrizione e al profilo nutrizionale dei prodotti, principalmente dovuti all’evoluzione delle preferenze di consumo delle persone e alle nuove tendenze alimentari;
  • rischi inerenti la qualità e sicurezza dei prodotti;
  • rischi nella gestione della catena di fornitura e delle filiere, legati principalmente alla mancanza di materie prime di qualità o all’utilizzo di pratiche produttive non sostenibili da parte dei fornitori;
  • rischi ambientali correlati ai cambiamenti climatici, in grado di generare impatti negativi sulle filiere e sulla conseguente indisponibilità degli ingredienti primari per le ricette del Gruppo;
  • rischi inerenti la gestione ambientale dei processi produttivi, correlati principalmente alle modalità di utilizzo delle risorse energetiche e idriche negli stabilimenti Barilla;
  • rischi connessi alla gestione delle risorse umane, ad esempio in ambito diversità, inclusione e pari opportunità e salute e sicurezza delle persone nei luoghi di lavoro.