Inclusione delle comunità

Per Barilla la solidarietà e il sostegno al territorio sono due elementi imprescindibili della propria Missione “Buono per Te, Buono per il Pianeta”, in quanto, attraverso questi, è in grado di consolidare l’importante relazione tra Impresa e Comunità. 

Circa 1.630.100 euro
donati in liberalità nel corso dell’anno

Circa 5.000 ore di volontariato dei dipendenti Barilla
per attività di volontariato aziendale

Circa 15.500 visite
agli stabilimenti Barilla

A tal fine il Gruppo promuove lo sviluppo di attività e iniziative che favoriscono l’inclusione sociale e garantiscono l’accesso al cibo alle persone in situazioni di difficoltà o colpite catastrofi naturali. Inoltre il Gruppo ha definito una specifica politica volta a regolamentare le attività di donazione, sia finanziarie che di prodotto, a favore di enti benefici e associazioni non-profit. 

Le donazioni di prodotto

Nel corso dell’anno Barilla ha stretto, nei diversi paesi in cui opera, collaborazioni per la donazione delle eccedenze alimentari con le associazioni locali che supportano le persone in situazioni di bisogno.

Tra le organizzazioni supportate da Barilla figurano: Banco Alimentare in Italia, Feeding America negli Stati Uniti, Food Bank Australia, TIDER Food Bank in Turchia e Banque Alimentaire e Restos du Coeur in Francia.

Circa 4.800 tonnellate di prodotti alimentari donati nel corso dell’anno

In Francia, per il primo anno, Barilla ha messo a disposizione dei propri dipendenti specifici permessi lavorativi, al fine di partecipare attivamente alle iniziative benefiche promosse da Banchi Alimentari per la lotta contro le situazioni di accesso precario al cibo. Grazie a tali permessi, nel corso dell’anno oltre 180 dipendenti Barilla hanno preso parte alla colletta alimentare annuale promossa dal banco alimentare in tutto il territorio francese. Inoltre nel corso dell’anno l’azienda ha donato oltre 9 tonnellate di pasta al Restos du Coeur e oltre 400kg di prodotti ai Banchi Alimentari grazie alle iniziative di solidarietà alimentare.

In Italia il Gruppo ha preso parte alle iniziative promosse da AIDEPI in occasione del World Pasta Day, contribuendo a donare alle mense Caritas di 12 Regioni 13 tonnellate di pasta, pari a 160.000 pasti.

Prosegue inoltre in Svezia la collaborazione tra Barilla e l’Hunger Project, un’organizzazione non profit dedicata alla lotta contro la fame nel mondo. Nel periodo natalizio il Gruppo ha donato due corone alle attività dell’Hunger Project per ogni prodotto a marchio Wasa acquistate dai clienti, attraverso l’attivazione di un particolare codice promozionale riportato sulle confezioni.

Ulteriori iniziative di donazione di prodotti alimentari sono state sviluppate da Barilla in Grecia e Libano, a favore del supporto ai rifugiati. In Grecia, per esempio, il Gruppo dona prodotti alimentari e beni di prima necessità ad associazioni e organizzazioni non profit dedicate alla preparazione e distribuzione di pasti per i rifugiati presenti nelle strutture dedicate della città di Atene. In Libano invece, in partnership con il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNPD), Barilla ha avviato il progetto No Hunger. Tale progetto, attraverso l’organizzazione di pranzi di beneficenza in diverse città del paese, è volto a sensibilizzare la popolazione sul tema dell’accesso al cibo e sull’insicurezza alimentare. I pranzi organizzati dal Gruppo coinvolgono in particolare le comunità in situazioni di povertà e difficoltà e i gruppi di rifugiati presenti nel paese.

Il supporto alle comunità nelle situazioni di crisi

Barilla è sempre stata in prima linea nel supportare le Istituzioni e le comunità nelle situazioni più critiche legate a calamità naturali. Da anni il Gruppo collabora con la Protezione Civile in Italia intervenendo concretamente nel supporto delle popolazioni colpite da catastrofi.

Grazie a questa collaborazione, è nata la Colonna Mobile per portare aiuti concreti alle popolazioni in emergenza. Tale Colonna comprende un camion cucina, un modulo cucina dedicato a persone celiache, una tensostruttura con panche e tavoli e un campo tendato in grado di preparare fino a 500 pasti all’ora. Tutto questo offre non solo una fonte di sostentamento ai bisognosi, ma rappresenta soprattutto un luogo di accoglienza in cui ritrovare la convivialità di un pasto caldo.

Nel corso dell’anno la Colonna Mobile Barilla ha supportato le popolazioni del parmense colpite a dicembre da alluvione, anche grazie al supporto costante dei propri dipendenti, che in occasione di tale calamità hanno prestato circa 180 ore di volontariato in collaborazione con la Protezione Civile.